Penna e inchiostro

La penna e l’inchiostro sono da molti secoli strumenti usati da artisti e disegnatori poiché sono molto economici e consentono una varietà di forme espressive individuali illimitate.

Nel disegno a penna la tecnica di base utilizza è la linea e il punto. Questi segni possono creare infinite strutture e si combinano anche con altri mezzi pittorici.

Non si può iniziare un disegno a inchiostro senza essersi esercitati a lungo nel movimento e nel segno con una penna e un pennello. Bisogna imparare a non premere troppo per ottenere un flusso regolare dal pennino alla carta.

È utile eseguire un disegno preparatorio con una matita morbida se si desidera realizzare un disegno a inchiostro accurato e non un rapido schizzo. Ma, una volta padroneggiata la tecnica, la spontaneità delle linee che fluiscono viene liberamente.

Il disegno a inchiostro eseguito sia con il pennello sia a penna richiede gesti e movimenti ampi di tutto l’avambraccio e non della sola mano.

Tecniche per creare la profondità delle ombre e le variazioni tonali, per esempio sono il tratteggio, il puntinato, il tratto scarabocchiato o le linee parallele graduate da spesse a sottili.

Una macchia indesiderata, o un errore simile, si può correggere tamponando o sovrapponendo con leggerezza piccoli pezzi di carta assorbente pulita e inumidita.

Sull’inchiostro essiccato si può intervenire con una gomma di fibra di vetro o con una lametta tagliente, oppure nel peggiore dei casi si può ricorrere a della tempera bianca. Ricorda che si possono utilizzare fogli puliti per proteggere il resto del disegno durante le operazioni di correzione.

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Start typing and press Enter to search

Shopping Cart
Mini guida "Ritratto per tutti" - Associazione Culturale Astrolabio

Iscriviti alla nostra newsletter

Riceverai gratuitamente la mini guida "Ritratto per tutti"!